IL PRIMO RACCOLTO NON SI SCORDA MAI

9 Ottobre 2016 | News | Scritto da Gianfranco | 0 Commenti

 

 

Dopo cinque mesi passando da giovane germoglio ad adulto di anche 5 metri la nostra canapa ha concluso il suo ciclo vitale regalandoci uno splendido raccolto. A konoha quel giorno l’aria era elettrica e quando la trebbiatrice ha iniziato il suo lavoro era come la partenza del gran premio di Monza. Poi qualche intoppo, si ferma perché essendo molto fibrosa bisogna avanzare con calma e senza fretta, godersi quegli attimi. Così dopo più di tre ore quella foresta profumata non c’era più sostituita da sacchi pieni di seme. Questo era il suo destino, anche se oggi guardando il campo qui a konoha mi sembra strano non vedere più quel l’immensa giungla che per tutta l’estate ci ha fatto compagnia. Il primo raccolto non si scorda mai.

 

img_2368img_2393img_2427img_2531img_2532img_1290img_1301